Traina d’altura

JFISH_WEB-30 copia

La traina d’altura, ovvero la pesca in alto mare, è sicuramente una delle tecniche più belle ed affascinanti.

Pescare dove il mare è blu cobalto, e la terraferma non si vede in lontananza, è davvero un’emozione unica. Le incognite possono essere molte e con queste le possibili prede: pesci spada, tonni di branco, lampughe, aguglie imperiali, alletterati, alalunghe ed altro ancora.

Il numero di canne che si possono usare nella traina d’altura varia da 4 a 8, ma anche di più se si vuole, le esche saranno di superficie come piume e konahead, altre affondanti come minnow,  sono calate su cambi improvvisi di profondità che generano forti correnti. Utilizziamo inoltre alcuni richiami in superficie e non, chiamati teaser, che simuleranno la presenza di pesci in attività.

La velocità di traina varia dai 7 ai 10 nodi; quando i pesci attaccheranno le esche e faranno cantare i mulinelli, inizierà il divertimento.

difficoltà medio alta
periodo consigliato da aprile a novembre
zone di pesca in alto mare
prede tonni di branco, pesci spada, lampughe, aguglie imperiali, alletterati, alalunghe

« | »